27 gennaio – Giornata della Memoria

Dal 2005, ogni 27 gennaio il mondo celebra il Giorno della Memoria.
Una data per non dimenticare, indicata dalle Nazioni Unite per ricordare l’Olocausto con i milioni di morti terminati nei campi di concentramento nazisti.
Proprio il 27 gennaio 1945 fu il giorno in cui le truppe sovietiche della 60ª armata, impegnate nell’offensiva Vistola-Oder in direzione della Germania, entrarono ad Auschwitz e scoprirono con i loro occhi l’orrore.

In Italia la legge 211 del 2000 definisce le finalità del Giorno della Memoria, una norma che prevede tra l’altro “cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere“.

Purtroppo, come già lo scorso anno, anche il 2022 è fortemente segnato dalla pandemia e le cerimonie pubbliche sono ridotte all’essenziale, ma non per questo sul nostro territorio non esistono occasioni per ricordare.

Ultimo aggiornamento

18 Gennaio 2022, 14:21